NEWS

Content marketing: perché la brand awareness è importante?

Brand awareness: cos'è e perché è importante

Come si può facilmente intuire, la Brand Awareness è la notorietà di un marchio ed è quindi utile per far crescere (potenzialmente) il volume d’affari. Il parametro più utile per i prodotti e i servizi di un marchio, per capire quanto sono conosciuti e riconosciuti nella mente dei consumatori, è la Brand Awareness. Il più importante obiettivo per il tuo marchio è proprio questo: far pensare proprio a te quando un cliente cerca di soddisfare una necessità di consumo. Essere “la prima alternativa che viene in mente” dà i suoi frutti e contribuisce al successo delle vendite, anche online.

Che cos’è la brand awareness? Una definizione secondo il content marketing

Con Brand Awareness, quindi, si fa riferimento alla notorietà della marca, ovvero al suo essere famosa e riconoscibile nella mente degli utenti.
Si tratta di un processo che troppo spesso in passato è stata sottovalutata da manager e professionisti, ma le aziende stanno cercando sempre più di trovare rimedio a questo errore di valutazione. Spesso la notorietà veniva anche confusa con la reputazione (Brand Reputation) ma i due argomenti, awareness e reputation, sono due concetti molto diversi tra loro. La Brand Awareness è la conoscenza generale che si ha del marchio (quanto questo è conosciuto o famoso) e fino a che punto può essere associato come maggioritario rispetto ad un determinato bene o servizio. La Brand Reputation, invece, è cosa pensano i possibili acquirenti del brand o dei suoi prodotti e servizi (qual è l’immagine sul web) e punta a caratteristiche come la qualità o la sicurezza.

Tornando alla notorietà, un importante modo in cui puoi ottenerla è attraverso il content marketing. Come? Contenuti validi permettono di mostrare com’è l’azienda e cosa rappresenta il tuo brand. La Brand Awareness è infatti non solo la conoscenza del brand in sé, ma anche quanto bene i clienti potenziali capiscono le caratteristiche che fanno diventare il tuo brand unico. Lavorando a questo scopo, i contenuti devono essere distintivi e sottolineare le qualità del tuo brand rispetto a quelli dei concorrenti.

Come creare la brand awareness: costruisci il tuo brand online

La teoria su come lavorare efficacemente sulla riconoscibilità della marca è data per lo più dall’economista statunitense David Aaker e dalla sua Piramide.
Lo studioso afferma che la marca è “un set di attività collegate ad un segno distintivo (marchio, nome, logo) che si aggiungono al valore generato da un prodotto o servizio” e dà la possibilità di individuare il punto preciso in cui si trova attualmente il tuo business.

L’awareness evolve partendo da un livello di non conoscenza della marca (Unaware brand) fino al “Top of Mind”, ovvero quando i consumatori pensano subito alla tua marca dal momento in cui cominciano il loro processo d’acquisto. Tra uno e l’altro punto si trovano la “Brand recognition” ossia il riconoscimento attraverso domande che richiamano alla memoria, oltre alla “Brand recall”. Si tratta di un richiamo spontaneo della marca a determinate categorie di prodotti o servizi senza stimoli esterni.

Piramide Brand Awareness

Brand awareness: consigli per una strategia di content marketing

Come descritto sopra, oltre all’opzione migliore per un brand, esistono diversi altri livelli di notorietà di marca. Attraverso i contenuti, il tuo brand deve far capire ai possibili consumatori perché scegliere te invece dei tuoi competitor. Come usare il content marketing per aumentare la Brand Awareness?

Comprendi il tuo pubblico

Capire chi sono i potenziali clienti è il primo step per la tua strategia di marketing: sono persone con cui entrare in connessione, i tuoi contenuti devono essere creati esattamente per loro. Due domande utili per inquadrarli al meglio sono queste: Chi è la tua audience? Dove spende il suo tempo online?

Partecipa alle community

I clienti amano comprare il tuo brand e condividere il loro valore e ritorno (non economico), essere attivi nella community del brand significa anche produrre e pubblicare contenuti di diversi formati. Non dimenticare l’importanza dei media come foto, video…

Crea la tua strategia di contenuti

Una volta ottenuta una conoscenza consolidata delle audience, è necessario creare una content strategy per raggiungerli. Ti devi focalizzare sulla storia del tuo brand e dell’azienda, scegliere i canali giusti sulla base dei contenuti e creare una schedulazione per la pubblicazione.

Invia newsletter e usa i social media

Uno dei modi migliori di persistere il tuo brand nella mente dei consumatori? Le newsletter, ossia comunicazioni one-to-one di grande efficacia. Si utilizzano infatti per comunicare novità, aiutare nel raggiungimento di obiettivi e condividere suggerimenti relazionati con il proprio business.

I social media, invece, sono degli amplificatori per raggiungere il grande pubblico. Postando apri le porte dei tuoi contenuti al tuo audience e a tutti quelli che ne sono collegati grazie alle condivisioni.

Analizza i risultati

L’online ha proprio questo plus, la possibilità di monitorare il tuo successo e correggere la strategia in base ai risultati ottenuti. Uno strumento che aiuta a questo scopo è sicuramente Google Analytics con i suoi diversi canali e attribuzioni di conversione. Usare questi dati per determinare quali tipi di contenuti sono più di valore per ottenere i tuoi obiettivi è parte dell’ormai imprescindibile approccio data-driven.

Se non ti sei ancora occupato della Brand Awareness per la tua azienda ecco il momento giusto per iniziare. Crea la tua strategia, produci contenuti di valore ed entra nel cuore della tua audience! Diventa Top of Mind nella testa dei consumatori per i tuoi prodotti o servizi: scrivici a clienti@scribox.it per iniziare con una strategia adeguata!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *